Bio

Roberta Montaruli (Torino, 1978) dopo essersi diplomata al Liceo Artistico si laurea in pittura all’Accademia Albertina di Belle Arti.

Artista poliedrica partecipa a diversi progetti fra i quali nel 2016 a una collettiva dal titolo “Babel.Giù dalla torre” presso il SAC di Siracusa e sempre nel 2016 presso il CAMeC, Centro Arte Moderna e Contemporanea di La Spezia con “Community”.                                                                                                                                                                                          Ancora nel 2016 presso Alviani Art Space di Pescara con la mostra “Stoner.Landing page”.

Nel 2015 partecipa alla mostra “#Community” al C.A.P, Centro Arti Plastiche di Carrara.
Nel 2015 è presente a Carrara, presso la segheria Carlo Telara dove mette in scena una performance dal titolo “Abito” all’interno della collettiva curata da Andrea Zanetti Ex-Hibit Ante, è presente a SetUp Art Fair a Bologna.

Partecipa ad un workshop con i video artisti Masbedo, al termine del quale metterà in scena all’interno di Artissima 2014, una performance dal titolo: “Latte e Sangue”, che attraverso le riprese dei Masbedo diventerà l’omonimo video.

Realizza una mostra personale a Carrara (2014) curata da Andrea Zanetti, partecipa alla mostra “VAM, vietato ai maggiori” svoltasi a Siracusa, curata da Aldo Taranto (2014), “Community_1” all’interno della rassegna “Pop_up” svoltasi a Castelfranco (Pisa, 2014), la collettiva “Spazi Sospesi” svoltasi nell’ambito del Festival dell’Architettura di Torino (2013), partecipa a “Detenzioni” all’interno di Palazzo Barolo, Torino (2012).

Un suo video, realizzato con la tecnica dello stop- motion intitolato “Il tempo di tornare a casa”, viene selezionato al concorso “Video.it” (2013). Collabora alla realizzazione di video musicali tra i quali “Notte Bianca” dei Windstorm (2009).